CLANDESTINO

PERDERE LA TESTA PER QUALCUNO….

In questi giorni ho incontrato una persona…un incontro casuale ma di quelli che fanno piacere.
Si incomincia con un “ciao… Chi si rivede….tutto bene?”
Le risposte sono scontate…”si bene…è tu?”.. Le mie di risposte invece non sono “mai” scontate….
Dico: “si benino ma ultimamente mi sa che non ci sono più con la testa…..forse il tempo che passa o le persone sono cambiate….boooo”.
Lei mi risponde….”be’ non è poi così difficile fare perdere la testa a qualcuno”…. Rispondo….”certo per voi donne magari è semplice …basta applicare la logica delle calze nere….”  Mi guarda e risponde….”non sono d’accordo…primo perché chi perde la testa per un paio di gambe non ha la testa, e poi perché quello che dici dura a massimo un paio di mesi…..” (!!!).
Capisco di avere detto una stupidata …attirato da un luogo comune o forse per chiudere in fretta la conversazione….ma adesso sono incuriosito e le chiedo di spiegarmi meglio….sento che mi farò male ma non posso fermarmi.
Inizia a dirmi che per far perdere la testa a qualcuno (uomo o donna) basta dagli l’anima e riprendersela all’improvviso, senza un motivo, spiegazioni o scuse….basta privarlo di tutto quello che aveva il giorno prima….presenza, affetto, condivisione….così di colpo, lasciandolo sprofondare nel più assordante e insensato silenzio. Questo vale per tutto…per qualsiasi tipo di rapporto…dall’amore alla amicizia ma anche tra genitori e figli e viceversa.
Le persone non dovrebbero essere lasciate in silenzio, nel vuoto, nel nulla….
È mancanza di stima, di cuore, di rispetto, di amore …
È solo cattiveria mi dice.
Pura e sana cattiveria e tante persone lo fanno apposta perché è il loro stile….altre non se ne accorgono nemmeno ma chi se ne frega…il risultato è lo stesso…..( mi sento a disagio…sembra che parli di me.!)
Non ci vuole molto a capire….non servono lauree in psicologia…tutto questo ti lascia sconvolto e tramortito per terra…..
Ecco come si fa a fare perdere la testa a qualcuno……
La lascio …. non so più che dire…..le sue parole sono troppo vere e di una semplicità assurda …..
In quelle parole mi sono visto come in uno specchio…ho visto la cattiveria dei miei silenzi….ma anche quella subita….nel tempo da persone a cui avevo dato tutto ma anche persone che mi hanno dato la loro anima.
L’ho a mala pena salutata…….forse non la incontrerò più….e questo aumenta il silenzio che c’è in me.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *