BASTA UN PASSO….O BASTA NON FARLO

Pubblicato il Lascia un commentoPubblicato in CASOMAI, NO GRAZIE

Essere in “bilico” è una sensazione molto comune….tutti sappiamo cosa vuole dire Così comune che non ci accorgiamo ……è come camminare….una cosa così naturale tanto che non ci rendiamo conto che, tra un passo e l’altro c’è sempre un istante dove il nostro equilibrio manca, almeno fino a quando c’è un passo che non riusciamo a fare. Siamo comunque circondati […]

AVETE ROTTO (lo urlo!)

Pubblicato il Lascia un commentoPubblicato in MI PRESENTO, NO GRAZIE

Sono impastato mondo del lavoro  dal 1980 e gli ultimi 20 li ho passati come libero professionista (con poca libertà e con la professionalità schiacciata dalla mediocrazia) anche nell’ambito della formazione scolastica. In questo tempo ho fatto, visto e mi è capitato di tutto: interventi presso clienti “fuori di testa” in ore assurde del mattino o in giorni festivi, dirigenti […]

NULLA COME PRIMA

Pubblicato il Lascia un commentoPubblicato in NO GRAZIE

Ci sono molte variabili sul perché ci piace ascoltare una storia….o leggerla….sentirla di “straforo” al limite del pettegolezzo. Ho imparato ormai da tempo che per ascoltare qualcosa …per ascoltare una storia di una persona o quelle che ci raccontano le persone ….cronache di vita di amici degli amici bisogna lasciare a casa ogni giudizio e ogni ipocrisia perché queste due […]

OGGI MI SENTO COME WILLY IL COYOTE…..

Pubblicato il Lascia un commentoPubblicato in FUORI DI CLASSE, NO GRAZIE

Oggi è una giornata dedicata ai bambini e un augurio sicuro va a tre simpatici paperotti Qui, Quo, Qua. Dico questo perché tra le iniziative virtuali, l’ultima è stata quella di sostituire la propria immagine personale con quella del personaggio dei cartoni animati o del fumetto preferito su un noto Social Network. lo scopo? Per una settimana non si sarebbero […]

LE ASPETTATIVE

Pubblicato il Lascia un commentoPubblicato in MI PRESENTO, NO GRAZIE

Come tutti i genitori anche i miei vedevano in me un genio, uno scienziato, un astronomo, un astronauta o un dirigente di fama nazionale. Poi, con il passare degli anni e continui insuccessi di tutti i tipi si sono rassegnati a un “c’è di peggio” di fronte alla classica domanda di amici, parenti, impiccioni del “Come va vostro figlio?“ Ecco […]