LE ASPETTATIVE

Pubblicato il Lascia un commentoPubblicato in MI PRESENTO, NO GRAZIE

Come tutti i genitori anche i miei vedevano in me un genio, uno scienziato, un astronomo, un astronauta o un dirigente di fama nazionale. Poi, con il passare degli anni e continui insuccessi di tutti i tipi si sono rassegnati a un “c’è di peggio” di fronte alla classica domanda di amici, parenti, impiccioni del “Come va vostro figlio?“ Ecco […]

CIAO PA’…SA’ VEDUM NE’….

Pubblicato il Pubblicato in IL MIO TEMPO, MI PRESENTO

Il linguaggio che avevo con mio papà lo posso definire un linguaggio tacito. Cioè ci si parlava con l’essenziale, poche parole, pochi abbracci, poche espressioni.
E che sia stato un saluto della domenica prima di andare alla partita o un saluto dove ci saremmo rivisti dopo una settimana poco importa e aveva sempre la stessa forma più o meno così… CIAO PA’!….e lui con il suo immancabile … CIAO… SA’ VEDUM NE’? ( tradotto: ciao .. ci vediamo vero?)
La prima volta che l’ho abbracciato veramente è stato per un addio prima di un viaggio che mi avrebbe per sempre portato via da casa.

ESEGUI L’ACCESSO AL SITO CLICCADO QUI!

Articolo visibile integralmente solo agli iscritti alla newsletter del sito….. e tu cosa aspetti? iscriviti e riceverai in omaggio un “ebook” dell’articolo

LA BICI DELLA COMUNIONE

Pubblicato il Lascia un commentoPubblicato in IL MIO TEMPO, MI PRESENTO

Esistono oggetti o situazioni che immediatamente riportano al cervello delle associazioni di idee. Come nel vedere una torta a piani viene in mente un pranzo di nozze…..o se vedi Materazzi con la maglia dell’Italia ecco ritornarti viva quella Francia-Italia combattuta fino alla morte. Così ogni volta che vedo un bambino nel giorno della prima comunione mi viene in mente quella […]

ACCONTENTARSI….

Pubblicato il Lascia un commentoPubblicato in MI PRESENTO

Lo so che ormai è una moda. Lo so che ogni 3 mesi circa esce un libro che racconta tutte le piccole cose belle della vita che è giusto godersi e che la rendono migliore. So anche che la rubrica più letta in assoluto è quella in ultima pagina di quel giornale “cuore” dove vi era elencato ogni volta un […]