CLANDESTINO

LA CASERMA DEI CARABINIERI e la ZUPPA GALLURESE

 

Ero l’unico con una divisa bianca in mezzo ad almeno una decina di divise nere.

Questo mi rendeva nervoso come un gatto in mezzo in un cortile pieno di cani.

Ero a Sassari in una caserma di carabinieri. L’unica cosa che ci rendeva simili era l’età.

Erano tutti ragazzi come me.

Penso velocemente che un paio di anni fa a Milano quelle divise mi “correvano dietro durante le barricate dei movimenti studenteschi.”

Non so perché ma quando caricavano sembrava che puntassero tutti su di me e correvo…..

Ma torniamo ai fatti, e soprattutto cosa ci facevo a Sassari vi chiederete.