CLANDESTINO

QUALCUNO CI MISE UNA “PEZZA”

Ero stanco di sentirmi dire che “bisognava fare così “.

Ero stanco di dare una ragione a un tale, solo perché aveva un grado più di me. Continuavo a dire che ogni volta era diverso, che non sempre si poteva eseguire una manovra come diceva il manuale.

Per fortuna tutto si era concluso bene” diceva ma, non riusciva a capire che in mare non si gioca a carte e quella, non era stata fortuna.

Avevo valutato tutto e avevo scelto il rischio minore anche se esisteva concretamente la possibilità di errore.

Un errore che mi avrebbe portato davanti a un processo.

Continuava a dirmi urlando che …..” Quando un uomo cade in mare devi mettere il timone tutto sul lato di caduta per allontanare le eliche da lui.”

Hai ragione dicevo ma …. lo faccio se il mare è piatto e se è una esercitazione altrimenti valuto….e se valuto, non è detto che faccio come è scritto su quel manuale.