IL MIO TEMPOMI PRESENTO

CIAO PA’…SA’ VEDUM NE’….

Il linguaggio che avevo con mio papà lo posso definire un linguaggio tacito. Cioè ci si parlava con l’essenziale, poche parole, pochi abbracci, poche espressioni.
E che sia stato un saluto della domenica prima di andare alla partita o un saluto dove ci saremmo rivisti dopo una settimana poco importa e aveva sempre la stessa forma più o meno così… CIAO PA’!….e lui con il suo immancabile … CIAO… SA’ VEDUM NE’? ( tradotto: ciao .. ci vediamo vero?)
La prima volta che l’ho abbracciato veramente è stato per un addio prima di un viaggio che mi avrebbe per sempre portato via da casa.

ESEGUI L’ACCESSO AL SITO CLICCADO QUI!

Articolo visibile integralmente solo agli iscritti alla newsletter del sito….. e tu cosa aspetti? iscriviti e riceverai in omaggio un “ebook” dell’articolo