NON DEFINITO

MI HANNO CHIESTO COME VORREI UNA DONNA….

Mi hanno chiesto come vorrei una donna..Ho risposto , la vorrei scegliere su Postal Market …e con possibilità di recesso entro i sette gg. Ma dai fai la persona seria e rispondiiiiii!!!!!
Ma che ne so ho detto…vabbè poniamo il caso io sia single , come la vorrei!?
Non ho un ideale estetico per cominciare , l’ importante non sia biondissima e tipo “svampita”.
Insieme dovrebbero convergere odore e sensazioni a pelle.
Non cafona o volgare… Nè alfa e nè beta…una donna nomale…
Ci sarà un cavolo di donna normale in giro o no? Ma a parte le risate e le battute , poi ci ho davvero pensato…
Come la vorrei una donna? Di getto ho pensato: Una donna che mi ascolti.
Ecco, una donna che quando parlo mi ascolta veramente e non solo per il tempo di una cena o nella fase di conquista e che vada oltre alla logica di movimenti sensuali e di “calze nere”.
Insomma una donna, che comprenda che al di là del mio aspetto e modo di essere c’è un uomo che a tratti si ferma perché i suoi fantasmi tornano a trovarlo ed ha bisogno di rassicurazioni come tutti i comuni mortali della terra.
Una donna che comprenda che alle volte ho bisogno di soste di emergenza per ricaricare le pile…
Una donna che non si aspetti sempre il massimo da me perché semplicemente sono stato abituato a dare il massimo in ogni situazione.
Ridimensioniamoci un po’ tutti.
In realtà mai niente va come sogni e allora ci si affida alle sensazioni o alle emozioni.
L’amore nasce, muore nostro malgrado…non fa eccezione alle leggi della fisica.
L’amore è una condizione non destinata a durare in una routine e che va in continuazione alimentata ….insomma è un motore che ha bisogno di carburante e che tante volte si trasforma in immenso bene. Forse durano solo gli amori incompiuti o tormentati mi sa…e quelli quotidiani si perdono spesso sulla strada dell’incomprensione.
Ognuno di noi con i propri egoismi non lascia spazio all’altro.
Ma soprattutto non ci si parla…e chi ha il coraggio di farlo spesso trova un muro di fronte.
E ti volti indietro quando i giochi sono ormai fatti… Eppure nonostante dica il contrario, mi ostino in una parte di me a credere che da qualche parte per chiunque esista la forma ‘perfetta’ della propria scarpa.
Viviamo in un mondo pieno di scarpe spaiate e siccome andiamo di fretta spesso calziamo quella sbagliata o che ci sembra al momento più’ bella…solo perché non abbiamo alternative.
In giro ci sono principesse che portano scarpe di numero inferiore o in eccesso.
In giro ci sono principi che non hanno più’ pazienza di trovare quella con il piede giusto.
Perché sia le dame che i cavalieri mentono a loro stessi e agli altri… Quindi come la vorrei quella donna?…. Mi guardo in giro….. e rido ……si….mi basterebbe che mi capisse…..chiedo troppo?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *