FUORI DI CLASSE

LE COSE CHE CI TRAVOLGONO.

Le cose che ci travolgono spesso accadono quando siamo bambini, quando ancora non ci domandiamo il perché, semplicemente le viviamo.

Di solito succede una cosa, “traumatica” non per forza “tragica” ma comunque “grossa” che ci mostra quanto il mondo sia più grande e più pericoloso di quel che pensavamo.

Eravamo in tre quel giorno quando abbiamo dato fuoco al garage del papà di Dario.Io avevo forse 12 anni, Claudio 13 e Dario 14. Insomma forse non eravamo più dei bambini……

Il gioco consisteva nel lanciare una macchinina in mezzo a due strisce di fuoco acceso con l’alcool. (NON FATELO!!)

Ad un certo punto però, come ci si può aspettare qualcosa non funzionò come doveva e se qualcosa doveva andare storto lo avrebbe fatto nel modo peggiore. Infatti alcune gocce di alcool andarono su una tenda che copriva degli scaffali e in un attimo tutto prese fuoco…..TUTTO!!

I pompieri arrivarono in dieci minuti e spensero il fuoco nel garage nel giro di un paio di ore.

Naturalmente io e Dario fummo “cazziati” come non mai nella nostra vita ma, la cosa più terribile fu che per circa un ora non si seppe nulla di Claudio.

Lo ritrovarono dopo un ora a casa sua

Faceva i compiti come se niente fosse…..dal gran casino era scappato e nessuno se ne era accorto.

Ecco….io, in quell’ora lì, mentre guardavo il garage che bruciava , e con le mamme che cercavano di capire dove fosse finito Claudio…senza che nessuno avesse il coraggio di dire che forse era rimasto là dentro…ecco….in quei 60 minuti e per la prima volta, capii che il mondo era meno semplice di quello che sembrava e anni dopo realizzai che la mia innocenza era svanita quel giorno in quel garage e in quelle fiamme.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *