IL MIO TEMPO

LA MIA VOCINA…LA MIA OMBRA

Avrei dovuto farla parlare quella volta….tanto tempo fa.
Perché era già chiaro che c’era un’altra persona in me e che commentava tutto quello che mi succedeva
Era un altro “me” che non riusciva a starsene zitto e mi parlava insistentemente nella testa.
Sììì! Avrei dovuto farlo parlare oppure metterlo a tacere per sempre.
Farci una specie di “patto”….un “patto di non belligeranza”….io lascio stare te e tu lasci in pace me.
Invece sono sempre qui in lotta con lui….o forse con lei.Avrei insomma dovuto dire…”Facciamo così…io so che ci sei e che sei un materialone ….so che non crederai mai nulla di quello che vedi nella mia mente, di quello che sento dentro di me e che mi prenderai sempre in giro se mi prendo sul serio.
Avrei dovuto aggiungere ..”VA BENE!….fallo pure ma, non tirarmi in mezzo ….fallo per piacere…. e ci sentiamo quando anch’io avrò smesso di crederci, magari, quando non mi emozionerò più davanti a un cielo stellato, sentendo una canzone o peggio perdendomi in un ricordo!”
Ecco,….non feci ne una né l’altra cosa come al solito.
Come al solito scelsi la via più comoda…feci finta di niente!
Eppure qualcuno me lo aveva già detto, forse qualche anziano della famiglia che “il Giudizio non è amico dell’Azione”
Si manifesta sempre dicendoti esattamente come stanno le cose per te…..è “cinico”, “pragmatico” … non dà mai consigli so cosa fare o su cosa non fare. NO!
Troppo facile…..è una parte di te che ti parla ….. che non ha bisogno di prendere un appuntamento per farlo.
Non ti dice mai buongiorno al mattino o buonanotte alla sera perché è sempre con te e si presenta “sempre” come se fossi tu ma, con una vita diversa in parallelo anzi, in “rotta di collisione” con la tua e ogni volta se la ride quando raccogli i cocci o cerchi di rattoppare le ferite.
Ti dice vigliaccamente…..”Ecco…. e adesso?…Cosa hai avanzato’… Cosa hai ottenuto? Cosa hai ottenuto adesso che le tue parole sono vento e il tuo tempo lo hai sprecato?….” finendo sempre con il dirti….”Meno male che adesso ci sono io con te!”
Mi vorrebbe sempre allegro l’altra parte di me….comunque vada non si accontenta di quello che ho e di quello che sono perché “posso avere di più!”.
Si, avete capito che quella è la mia “vocina” una specie di “infiltrata” nella mia vita….un ospite indesiderato, ma che non mi lascia mai perché lei…con me sembra stare bene.
Non mi lascia mai…..che anche se non la invito me la trovo a cena e che quando è ora di andare a letto … lei… esce dalla porta e si infila sotto le coperte rientrando dalla finestra….. e me la ritrovo lì….nello stesso letto
E sapete…. non è nemmeno gelosa…..perchè sa che c’è solo lei….. la mia “vocina”…la mia ombra

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *