I MIEI SUPERPOTERI

Lo so, non ci credete ma, sono sicuro di avere posseduto dei SUPERPOTERI come l’uomo ragno, l’uomo ombra, Hulk. Ho detto “come loro” perché proprio questi superpoteri non li vorrei.

I ragni non rientrano nei miei preferiti, essere un ombra, mi sa del maniaco e guardone e Hulk è troppo violento e anche se a fin di bene la cosa non mi piace proprio.
Eppure riuscivo ad attraversare i muri. Lo facevo sempre da piccolo quando dovevo scappare da qualcuno o avevo alle costole un cagnone furioso. Il tutto è durato parecchio tempo. Non volevo dirlo a nessuno e come i super eroi con i superpoteri tenevo tutto per me. Il motivo? Bhe…non è facile vivere con dei superpoteri. La popolarità limita la tua vita, e sei invaso solo da amici opportunisti. E poi se i superpoteri li confessi, questi si offendono e ti lasciano. Sono gelosissimiiii!

Ma questa particolarità non la sapevo ancora fino a quando decisi di confessare tutto al mio migliore amico di allora, mio padre! Al genitore non feci in tempo a dire: “guarda papà cosa riesco a fare“…. Lui mi guardò mentre con una rincorsa mi scagliai contro il muro di recinzione di casa.

Ero passato decine di volte in quel muro per entrare nel giardino del Sig. Gino a rubare le ciliegie dal suo albero. Purtroppo non andò così. Mio padre non fece in tempo a urlarmi “Fermat fioo” (tradotto: “Fermati figliolo” ) che l’impatto con il muro fu tremendo.

Mi svegliai dal dottore con un taglio sulla fronte (ho ancora il segno) e ferito gravemente nella mia dignità, mentre papà spiegava sottovoce al medico come era successo. Sentivo a malapena che con timore si informava se era normale…insomma se il “figlio” era “normale” o aveva bisogno di visite specialistiche alla testa (non ho mai chiesto se visite psichiatriche o radiologiche). Fatto sta che da allora non mi avvicinai più a un muro di recinzione e non ne parlai più con il genitore.

Certo che mi piacerebbe avere dei super poteri ma bisogna essere preparati a questo genere di richieste altrimenti si rischia di sbagliare. Per questo ho deciso di stilare questa breve lista di poteri che vorrei tanto possedere. Del resto non chiedo troppo. Vorrei solo:

1 – Fermare il tempo
Potrei fare un sacco di scherzoni alla gente. Per esempio, fermo tutto e sposto due persone che camminano una di fronte all’altra, faccio ripartire e si scontrano. Top.

2 – Parlare con i gatti.
Mi sono accorto che l’unico che mi capisce è il gatto. Ecco che quindi vorrei capire che vuole da me visto che non mi molla e mi segue sempre ovunque vada.

3- Usare il teletrasporto.
Mi serve cavolo. Perché chi insegna a gestire il personale non ha ancora capito che per fare 1 ora di lezione, devo fare 1 ora e mezza di strada tra andare e tornare (inquinando!) e pagarmi pure il parcheggio. (Vitooooo…..ti voglio beneeee!)

Dimenticavo.
Conservo ancora un super potere. Sono invisibile alle donne…..ma proprio tutte. Non fraintendetemi mi raccomando.

Appena ne sto combinando qualcuna delle mie, ecco che qualche donna riappare (mamma, zia, sorella, cognata, amica, fidanzata, moglie, suocera… ).

Questo super potere (una specie di maledizione) è iniziato quando mia mamma “non mi ha più visto” (parole sue!) nella confusione del mercato del paese.
Mi hanno riportato a casa alla sera mentre la mamma piangeva disperata in preda a sensi di colpa  credendo di “avermi perso”.

Per tranquillizzarla ho detto. Mamma, non ti preoccupare, non è successo niente, non è colpa tua, ma, per un attimo sono diventato “invisibile”. Ecco che ho avuto un “imprinting” del potere acquisendolo per diritto a vita.

ATTENZIONE!!!
Non usare questo articolo fuori dal contesto di questo blog, e non divulgatelo. Le persone che conosco, sono allenate a comprendere un linguaggio che altrove potrebbe venire frainteso

Questa voce è stata pubblicata in MI PRESENTO. Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *